SEMBRA IERI

Stefano Zulian

Poche, pochissime persone sanno i dettagli della mia vita privata, quindi, questo post è solo un piccolo gesto simbolico. Ho sempre pensato che il privato debba rimanere tale anche se, alcune volte, avrei voluto e vorrei gridare al mondo i sentimenti, le emozioni e le sensazioni che tante, troppe volte tengo dentro, probabilmente perché ho imparato che i sentimenti vanno dimostrati più che detti o scritti (anche se esprimerli o sentirseli dire è una gran bella cosa).

Sono passati esattamente 10 anni, 120 mesi, 3.650 giorni e 87.600 ore, da quella sera d’estate in cui inostri occhi si riconobbero tra altre centinaia di occhi anonimi, 10 anni da quando i nostri sorrisi comunicarono tra di loro, 10 anni da quando le nostre anime si sono incontrate e in 10 anni hanno imparato a (ri)conoscersi, 10 anni di sogni ad occhi aperti, 10 anni di avventure, 10 anni di caffè presi in giardino, 10 anni di risate, 10 anni di scherzi, 10 anni di comprensione, 10 anni di pazienza, 10 anni di crescita, 10 anni di gioie, 10 anni di dolori, 10 anni di conquiste, 10 anni di delusioni, 10 anni di salite, 10 anni di discese, 10 anni di chiacchiere infinite (non posso dire fino all’alba perché, l’insonne, sono io), 10 anni di lotte interiori, 10 anni di speranze, 10 anni di traguardi raggiunti, 10 anni di progetti, 10 anni di sguardi di intesa, 10 anni di musica e di canzoni, 10 anni di traslochi, 10 anni di passeggiate, 10 anni di cene, 10 anni di amici (falsi) persi, 10 anni di amici (veri) conquistati, 10 anni di passione, 10 anni di stima, 10 anni di rispetto, 10 anni di confidenze, 10 anni...

Sembra ieri, eppure il tempo è passato e oggi, sono 10 anni (se non si fosse capito). Non avrei mai pensato di avere dentro di me, la costanza, la forza ed il coraggio di stare vicino a qualcuno e sopratutto, che qualcuno avesse la pazienza di stare vicino a me per così tanto tempo; e lo sappiamo, sono molto "selettivo" in tutto, ma la chiave... tu ce l'hai.

Ho imparato tantissime cose, sono diventato una persona migliore e se ora sono quello che sono, è anche grazie a te.

Non mi dilungo ulteriormente, quello che voglio dire, si legge nei miei occhi.

Sono qui e, come al solito, mi si stampa sulle labbra un sorriso da ebete e scuoto la testa come faccio di solito quando penso a qualcosa o a qualcuno che mi fa emozionare…  E' una fortuna che stia scrivendo sulla tastiera del Mac, se fosse stato un foglio di carta sarebbe punteggiato di lacrime…in fondo sai che mi commuovo anche solo guardando la Sirenetta… e come dicevamo all’inizio… qualsiasi sorpresa ci riservi la vita, in un modo o nell’altro, ci saremo... sempre…

 

Baciandoti gli occhi chiusi e toccandoti delicatamente l’orecchio…ti dico che saremo eternamente nostri.

Buon anniversario


Stefano Zulian

Stefano Zulian

Stefano Zulian

Stefano Zulian

Stefano Zulian

Stefano Zulian

Stefano Zulian

Stefano Zulian / Louis Vuitton

Stefano Zulian / Louis Vuitton Loafers

Stefano Zulian / Louis Vuitton

Stefano Zulian

Stefano Zulian

Stefano Zulian

Occhiali: Polo - Ralph Lauren  / Camicia: Nara Camicie /Jeans: H&M /Cintura: Dolce & Gabbana / Scarpe: Louis Vuitton / Orologio e Bracciale: Cartier (Collezione Santos e Love) / Giacca: Imperial Fashion

 

Photographer: Andera Milani